“Genesi” i pensieri di Senza Identità

Altra review da segnalare. Sentita, passionale, da parte di una lettrice/scrittrice che stimo molto. Passi e pensieri che reputo di grande spessore e valore.

“Il mito di Adamo ed Eva, la musica, demoni dalle sembianze vegetali, scambi di identità, generano letteralmente curiosità e claustrofobia. L’intero racconto si svoge come un horror doc, in uno spazio ristretto, da cui forse uscire non significa salvezza. Mostri, assenza di sole e angeli, sembra di essere all’Inferno ma tutto è permeato di dolcezza e di poesia fino alla soluzione del mistero.”

“La scrittura di Iannaccone mi pare evoluta in questo lavoro e devo dire che il romanzo mi ha tenuto piacevolmente compagnia tutte le mattine per una settimana.”

Qui sotto l’immagine con il link. Alla prossima.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: